Dipartimento Di Ingegneria Informatica Automatica E Gestionale Antonio Ruberti Ultimo 2023

Stai cercando Dipartimento Di Ingegneria Informatica Automatica E Gestionale Antonio Ruberti, oggi condivideremo con te l’articolo su Antonio Ruberti – Wikipedia che è stato compilato e modificato dal nostro team da molte fonti su Internet. Spero che questo articolo sull’argomento Dipartimento Di Ingegneria Informatica Automatica E Gestionale Antonio Ruberti ti sia utile.

Antonio Ruberti – Wikipedia

Antonio Ruberti
Antonio Ruberti (2).jpg

Rettore dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
Durata del mandato 1 dicembre 1976 –
19 luglio 1987
Predecessore Giuseppe Vaccaro
Successore Giuseppe Talamo

Ministro per il coordinamento delle iniziative per la ricerca scientifica e tecnologica
Durata del mandato 28 luglio 1987 –
13 aprile 1988
Capo del governo Giovanni Gorizia
Predecessore Luigi Granelli
Successore Stesso Ministro dell’Università e della Ricerca Scientifica

Ministro dell’Università e della Ricerca Scientifica
Durata del mandato 13 aprile 1988 –
28 giugno 1992
Capo del governo Ciriaco De Mita
Giulio Andreotti
Predecessore Stesso ministro per il coordinamento delle iniziative per la ricerca scientifica e tecnologica
Successore AlessandroFontana

Vicepresidente della Commissione europea
Durata del mandato 6 gennaio 1993 –
22 gennaio 1995
Presidente Jaques Delors

Commissario europeo per la scienza, la ricerca e lo sviluppo e per l’istruzione, la formazione e la gioventù
Durata del mandato 6 gennaio 1993 –
22 gennaio 1995
Presidente Jaques Delors
Predecessore Filippo Maria Pandolfi
Vasso Papandreu
Successore Edith Cresson
Marcello Oreja

Deputato della Repubblica Italiana
Durata del mandato 23 aprile 1992 –
12 gennaio 1993

Durata del mandato 9 maggio 1996 –
4 settembre 2000
legislatura XI,XIII
Gruppo
deputato
XI: Partito Socialista Italiano
XIII: DS – L’olivo
Coalizione XIII: L’olivo
Quartiere Lazio 1
Università XIII: Roma-Gianicolense
Sito istituzionale

Dati generali
Festa estensione psi (fino al 1994)
PDS (1996-1998)
DS (1998-2000)
Livello Laurea in Ingegneria Elettrica
Università Università degli Studi di Napoli “Federico II”
Professione professore universitario

Antonio Ruberti (Aversa, 24 gennaio 1927 – Aversa, 4 settembre 2000) è stato un ingegnere e politico italiano, che ha ricoperto gli incarichi di rettore dell’Università di Roma “La Sapienza”, ministro e commissario europeo. È il padre di Albino Ruberti.

Carriera scientifica

Laureato in ingegneria all’Università di Napoli, ricercatore presso la Fondazione Ugo Bordoni dal 1954, vincitore del primo concorso italiano per la cattedra di controlli automatici, ha insegnato questa disciplina all’Università di Roma prima (dal 1962), poi (dal 1973 ) Teoria dei sistemi. È stato anche direttore di corsi di specializzazione post-laurea presso la stessa università.

Nel 1969 ha fondato e diretto (fino al 1976) l’Istituto di Automatica dell’Università di Roma (ora Dipartimento di Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale “Antonio Ruberti”) e il Centro di Calcolo Automatico e Sistemi di Controllo del CNR (ora Istituto di Analisi dei Sistemi e Informatica “Antonio Ruberti”), i primi enti di ricerca nati in Italia nei settori dell’informatica e dell’automazione.

È stato Preside (1973-1976) della Facoltà di Ingegneria e Rettore (1976-1987) dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.

Durante la sua attività di ricerca, Ruberti ha pubblicato numerosi articoli scientifici che hanno ricevuto riconoscimenti internazionali. I suoi studi riguardano in particolare la simulazione di computer analogici per i quali propone e realizza nuovi componenti, il controllo di motori a corrente alternata con tecniche di simulazione ibrida, i fondamenti della teoria dei sistemi e del controllo con nuovi metodi sulla realizzazione di sistemi lineari e bilineari.

Carriera politica

Ministro dell’Università e della Ricerca

Dipartimento Di Ingegneria Informatica Automatica E Gestionale Antonio Ruberti Ultimo 2023 1
Antonio Ruberti nel 1985

Ministro senza portafoglio per il coordinamento della ricerca scientifica e tecnologica (1987-1989), Ruberti è stato dal 1989 al 1992 ministro dell’Università e della ricerca scientifica e tecnologica. Il suo impegno per la diffusione della formazione scientifica si è concretizzato in iniziative quali le Settimane di cultura scientifica e tecnologica (1991).

Durante la sua permanenza al Ministero dell’Università e della Ricerca, è stato promotore della cosiddetta “Riforma Ruberti” o Legge 341/1990 che ha riorganizzato la struttura di numerosi corsi di studio e ha posto le basi per la creazione dell’autonomia universitaria attraverso l’attribuzione di alle università e agli enti di ricerca il diritto di dotarsi di propri statuti e organi di governo. È stata inoltre prevista la possibilità di usufruire della didattica universitaria a distanza.

Accanto a queste disposizioni, però, sorsero alcuni aspetti che divennero fin dall’inizio oggetto di una forte contestazione promossa dal movimento delle Pantere del 1990.

Particolarmente criticate, infatti, sono state le norme che confinavano i rappresentanti degli studenti in un consiglio studentesco con sole funzioni consultive e il provvedimento che consentiva alle università di avvalersi di finanziamenti privati. Questo aspetto, secondo i manifestanti, avrebbe portato maggiori benefici alle facoltà scientifiche rispetto a quelle umanistiche e alle grandi università rispetto a quelle più piccole o meno conosciute, impossibilitate a reperire autonomamente le risorse.

È impegnato in un sempre maggiore coinvolgimento italiano nelle attività internazionali. Ha pubblicato numerosi saggi relativi alla politica universitaria e della ricerca nonché ai problemi dell’innovazione tecnologica; ricordiamo i volumi Tecnologia domani (1985) ed Europa a confronto (1989).

commissario europeo

Eletto in Parlamento per il Partito Socialista Italiano nel 1992, Ruberti si è dimesso nel (1993) per ricoprire il ruolo di Commissario Europeo per la Scienza, Ricerca e Sviluppo e Istruzione, Formazione e Gioventù e Vicepresidente della Commissione nell’ambito del Delors III Commissione. Il governo italiano ha discusso a lungo se nominare Ruberti o Raniero Vanni d’Archirafi vicepresidente della Commissione, optando infine per il primo. La nomina di Vanni d’Archirafi e Ruberti è stata accolta piuttosto male dal presidente della Commissione Jacques Delors, che avrebbe preferito figure di maggior rilievo politico. Anche per questo ai due commissari italiani sono stati assegnati portafogli relativamente marginali.

In qualità di commissario europeo, Ruberti ha elaborato il IV programma quadro europeo per la ricerca 1994-1998, stabilendo anche accordi di cooperazione con i paesi dell’ex Unione Sovietica e con altri organismi multinazionali europei, come il CERN e l’ESA. Ha lanciato una serie di nuove iniziative, come i programmi europei di istruzione e formazione Leonardo e Socrates e la settimana europea della cultura scientifica. Ha promosso l’istituzione dell’Assemblea europea della scienza e della tecnologia.

Terminato il mandato europeo nel gennaio 1995, nell’aprile 1996 Ruberti è stato nuovamente eletto al Parlamento, dove ha presieduto la Commissione Politica dell’Unione Europea.

Onori

Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana - Nastro della divisa ordinaria Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana
«Su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri»
— 2 giugno 1980
Medaglia d'Oro al Merito di Sanità Pubblica - Nastro per divisa ordinaria Medaglia d’oro per Benemerita Sanità Pubblica
— Roma, 1 dicembre 1982
Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastro uniforme ordinario Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana
«Su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri»
— 2 giugno 1983
Medaglia d'Oro al Merito della Scuola, della Cultura e dell'Arte - Nastro per la divisa ordinaria Medaglia d’Oro al Merito della Scuola, della Cultura e dell’Arte
— Roma, 2 giugno 1983

Scritti (parziali)

  • Antonio Ruberti e Alberto Isidori, Teoria dei sistemi, Torino, Bollati Boringhieri, settembre 1979, p. 344, ISBN 88-339-5036-0.
  • Antonio Ruberti, Salvatore Monaco, Teoria dei sistemi, Pitagora Editore, 1997, p. 248, ISBN 88-371-0785-4.
  • Antonio Ruberti, Salvatore Monaco, Teoria dei sistemi. Note di lettura, Pitagora Editore, 1998, p. 24, ISBN 88-371-1030-8.
  • Antonio Ruberti, Michel Andrè, Uno spazio europeo della scienza, Giunti Editore, dicembre 1998, p. 164, ISBN 88-09-20689-4.
  • Antonio Ruberti, Il capitale immateriale del progresso scientifico e tecnologico, Giunti Editore, novembre 2011, p. 264, ISBN 88-09-77148-6.

Nota

Bibliografia

  • Parte di questo testo proviene dalla relativa voce del progetto Mille anni di scienza in Italiapubblicato sotto licenza Creative Commons CC-BY-3.0, opera del Museo Galileo – Istituto e Museo di Storia della Scienza (home page)

link esterno

  • Ruberti, Antoniosu Treccani.it – Enciclopedie onlineIstituto dell’Enciclopedia Italiana. Modifica su Wikidata
  • Salvatore Monaco, RUBERTI, Antonioin Enciclopedia ItalianaAppendice V, Istituto dell’Enciclopedia Italiana, 1994. Modifica su Wikidata
  • Claudio Gori Giorgio, RUBERTI, Antonioin Dizionario biografico degli italiani, vol. 89, Istituto dell’Enciclopedia Italiana, 2017. Modifica su Wikidata
  • Antonio Rubertisu storia.camera.itCamera dei Rappresentanti. Modifica su Wikidata
  • (NL) Antonio Rubertisu parlamento.comParlamento e Politica. Modifica su Wikidata
  • Sito web della Fondazione Antonio Rubertisu fondazioneantonioruberti.it.
  • Premio “Antonio Ruberti” IEEE control systems societysu w3.ing.uniroma1.it. URL consultato il 18 novembre 2006 (archiviato daURL originale il 6 maggio 2006).
  • Dipartimento di Informatica e Sistemi “Antonio Ruberti”.su dis.uniroma1.it.
  • Istituto di Analisi dei Sistemi e Informatica “Antonio Ruberti”.su iasi.cnr.it.
  • Antonio Rubertisu Camera.it – ​​XI legislaturaParlamento italiano.
Predecessore Rettore dell’Università “La Sapienza” Successore Stemma della saggezza.png
Giuseppe Vaccaro 1 dicembre 1976 – 19 luglio 1987 Giuseppe Talamo
Predecessore Commissario europeo per la scienza, la ricerca e lo sviluppo e per l’istruzione, la formazione e la gioventù Successore Bandiera dell'Europa.svg
Filippo Maria Pandolfi
Vasso Papandreu
6 gennaio 1993 – 22 gennaio 1995 Edith Cresson
Marcello Oreja
Predecessore Commissario europeo d’Italia Successore Bandiera dell'Italia.svg
Filippo Maria Pandolfi
Carlo Ripa di Meana
6 gennaio 1993 – 22 gennaio 1995
con Raniero Vanni d’Archirafi
Emma Bonini
Mario Monti
Predecessore Deputato del Collegio Uninominale Gianicolese di Roma Successore
Maurizio Bertucci 9 maggio 1996 – 4 settembre 2000 Walter Tocci
Controllo dell’autorità VIAF (it) 76367545 · ISNI (it) 0000 0001 1675 0701 · SBB CFIV060214 · LCCN (it) n79144702 · GND (DE) 171327888 · BNF (FR) cb12220061d (data) · J9U (it, LUI) 987007460939505171 · CONOR.SI (SL) 181924195 · Identità WorldCat (it) lccn-n79144702
 Portale delle biografie
 Portale di ingegneria
 Portale della politica
 Portale dell’Unione Europea


Estratto da “https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Antonio_Ruberti&oldid=130638919”

Video su Dipartimento Di Ingegneria Informatica Automatica E Gestionale Antonio Ruberti

Video DIAG – Sapienza, Università di Roma

Domanda su Dipartimento Di Ingegneria Informatica Automatica E Gestionale Antonio Ruberti

Se hai domande su Dipartimento Di Ingegneria Informatica Automatica E Gestionale Antonio Ruberti, faccelo sapere, tutte le tue domande o suggerimenti ci aiuteranno a migliorare nei seguenti articoli!

L’articolo Dipartimento Di Ingegneria Informatica Automatica E Gestionale Antonio Ruberti è stato compilato da me e dal mio team da molte fonti. Se ritieni che l’articolo Dipartimento Di Ingegneria Informatica Automatica E Gestionale Antonio Ruberti ti sia stato utile, supporta il team Mi piace o Condividi!

Valuta gli articoli Antonio Ruberti – Wikipedia

Valutazione: 4-5 stelle
Valutazioni: 5233
Visualizzazioni: 29836649

Cerca parole chiave Dipartimento Di Ingegneria Informatica Automatica E Gestionale Antonio Ruberti

Dipartimento Di Ingegneria Informatica Automatica E Gestionale Antonio Ruberti
modo Dipartimento Di Ingegneria Informatica Automatica E Gestionale Antonio Ruberti
esercitazione Dipartimento Di Ingegneria Informatica Automatica E Gestionale Antonio Ruberti
Dipartimento Di Ingegneria Informatica Automatica E Gestionale Antonio Ruberti gratuito

Fonte: it.wikipedia.org

Related Posts

Cosa Significa Avviso Alla Persona Offesa Della Richiesta Di Archiviazione Ultimo 2023

Stai cercando Cosa Significa Avviso Alla Persona Offesa Della Richiesta Di Archiviazione, stasera condivideremo nonostante te l’risultato là a nord Richiesta che archiviazione – Wikipedia i quali…

Che Cosa Succede A Causa Dell'Aumento Di Anidride Carbonica Nell'Atmosfera Ultimo 2023

Stai cercando Che Cosa Succede A Causa Dell'Aumento Di Anidride Carbonica Nell'Atmosfera, nella giornata odierna condivideremo da te l’risultato in cielo Gas giardino – Wikipedia è compilato…

Il Chimico Svedese Che Formulo La Teoria Della Dissociazione Elettrolitica Ultimo 2023

Stai cercando Il Chimico Svedese Che Formulo La Teoria Della Dissociazione Elettrolitica, nella giornata odierna condivideremo da te l’bene in cielo Svante Arrhenius – Wikipedia è limaccioso…

Il Nome Scientifico Della Più Comune Tartaruga Del Mediterraneo Cruciverba Ultimo 2023

Stai cercando Il Nome Scientifico Della Più Comune Tartaruga Del Mediterraneo Cruciverba, presente condivideremo da te l’frutto in cielo Physalia physalis – Wikipedia le quali è fangoso…

Le Strade Extraurbane Principali Sono Contraddistinte Da Segnaletica Verde Ultimo 2023

Stai cercando Le Strade Extraurbane Principali Sono Contraddistinte Da Segnaletica Verde, condivideremo a proposito di te l’provento là a nord Strada extraurbana stazione – Wikipedia è proprietà…

Download Aggiornamento Lingua Italiana In Attesa Della Connessione Di Rete Ultimo 2023

Stai cercando Download Aggiornamento Lingua Italiana In Attesa Della Connessione Di Rete, oggigiorno condivideremo te l’moltiplicazione là a nord Wi-Fi – Wikipedia è compilato e dal nostro…